sabato 31 maggio 2008

La lunga estate (fresca, per ora)

Sto facendo una cosa, indi per cui mi vedo costretto a trascurare un po' il blog per i mesi estivi (che, nonostante l'acqua piovana prometta malaccio, sono pur sempre giugno luglio e agosto). Finora vi ho viziati al ritmo di un articolo, di un sermone, di una qualsivoglia stronzata al dì fatta eccezione per la domenica e per qualche sabato a caso. Tuttavia, onde evitare il suicidio delle pletore di gurradomani sparsi per l'universo mondo, sottoscriviamo un compromesso grazie al quale nei prossimi tre mesi sul blog appariranno con costanza:

- le recensioni di novità librarie che scrivo per Books Brothers;

- gli interventi a scadenza mensile della rubrica Tutti i libri che non ho letto, che curo sempre per BB;

- le interviste agli autori e le recensioni tecnico-istituzionali che curo per il nuovo mensile di Gianni Bonina, Il Sottoscritto, che ha preso il posto del deceduto Stilos;

- gli articoli sportivi o parasportivi che compilo con estrema soddisfazione fisica e morale per Quasi Rete/Em Bycicleta, il blog della Gazzetta dello Sport;

- gli strilli e i lanci delle varie iniziative nelle quali sono nevroticamente coinvolto (Pavia Città di Lettori, il Premio Nazionale di Narrativa under 30 Valerio Gentile, etc.);

- gli interventi de Lo Stato dei Licei fino a che Silvia G non consegua il meritato diploma di maturità classica (e quindi, se necessario, anche fino all'estate del 2009);

- qualsiasi altro mio intervento o intervista o quello che capita su qualsiasi altra testata giornalistica, non giornalistica, realmente esistente o plausibilmente immaginaria;

Nonostante la mia latenza il dialogo con le tre persone che mi leggono, esclusa mia madre, sarà continuo e ininterrotto poiché continuerò a rispondere stabilmente ai vostri commenti, che come sempre potranno riguardare qualsiasi argomento, senza che sia necessario un particolare riferimento a ciò che scrivo.

Tante belle cose.

Nessun commento:

Posta un commento