martedì 17 giugno 2008

Ancora su MAS

Chi per avventura dovesse dubitare che Maschio Adulto Solitario sia un capolavoro, o sospettare che io abbia lodato Cosimo Argentina perché incluso nel novero più o meno ristretto degli invitati al battesimo di sua figlia (senza riuscire ad andarci, peraltro), dovrebbe leggere la recensione di Sergio Pent uscita su TuttoLibri della Stampa sabato scorso, e poi non avere più dubbio di sorta.

Nessun commento:

Posta un commento