martedì 11 maggio 2010

Per favore, qualcuno spiega a David Cameron (e agli altri due) che in Gran Bretagna non è successo niente di nuovo ma la replica in salsa inglese delle nostre elezioni del 2006? All’epoca in Italia si presentarono due sole coalizioni che presero il 50% ciascuna, col centrosinistra in vantaggio di 24.000 voti (su quaranta milioni di elettori). Berlusconi allora ebbe un’idea geniale: concedere ai vincitori il pareggio e proporre una grande coalizione. Prodi rifiutò e oggi, invece di essere ancora primo ministro, tortura i suoi nipotini. Qualcuno avrebbe dovuto fare a Cameron l’esempio di Prodi e suggerirgli che per far saltare il banco dovrebbe proporre l’alleanza ai Laburisti, che sono duecento, e non ai LibDem che sono quattro. Ma gli inglesi non sono fatti per i colpi di genio, sono fatti per l’ordinaria amministrazione. Peggio per loro.

Nessun commento:

Posta un commento