giovedì 17 giugno 2010

Joseph Blatter, non ti vergognerai mai? Ai Mondiali del 1974 lo Zaire risolse brillantemente una complicata situazione difensiva mandando un proprio giocatore a sparare il più lontano possibile la palla che attendeva di venire battuta su punizione – non per lo Zaire, per gli avversari. Ai Mondiali del 2006 i tifosi del Sudafrica hanno ormai fracassato i coglioni del resto del mondo con le loro trombette, roba che ormai l’unica maniera di guardare una partita è azzerare l’audio. Joseph Blatter, non si può servire il calcio e Mammona: quando riporterai i Mondiali nel loro habitat naturale? Meno male che c’è l’Uruguay.

Nessun commento:

Posta un commento