mercoledì 11 agosto 2010

Santa Chiara, io sono tuo cliente e voglio il trattamento. La prossima volta che sento qualcuno chiedermi a cosa servano le monache di clausura, e cosa le tengano a fare a pregare e basta quando c’è bisogno di suore missionarie che curino gli ammalati e provvedano ai bisognosi, posso sferrargli un cazzotto in piene gengive? O preferisci direttamente scendere tu dal cielo e spiegare loro che il beneficio della preghiera non si misura in termini di utilità immediata? Che dici? Taci? Non meritano risposta?

Nessun commento:

Posta un commento