giovedì 9 settembre 2010

Carlodosseide, parte terza. Carlo Dossi ce l’aveva coi preti, ce l’aveva ancor più coi monsignori, ce l’aveva a maggior ragione coi cardinali, e col Papa non ne parliamo nemmeno di quanto ce l’avesse. Questione di tempi e risorgimenti, presumo, di Stati della Chiesa e brecce di Porta Pia. Però il Signore l’aveva dotato di un cervello e, sempre per la solita questione dello Spirito che soffia dove vuole, nel 1873 gli era scappato di concludere un capitolo de Il Regno dei cieli con uno slogan che valeva un’enciclica sana: “Riconciliàtevi al Cielo. Siate egoisti davvero”.

Nessun commento:

Posta un commento