venerdì 1 ottobre 2010

Carlodosseide, parte settima. Parlandoci chiarissimo, la prossima volta che qualcuno vi rimprovera perché vi accoppiate a casaccio, come se una valesse l’altra, prendete il raro volumone a cura di Dante Isella (Carlo Dossi, Opere, Adelphi, 1995, 1633 pagine, 100.000 lire fuori corso), apritelo su La Colonia Felice, parte prima, capitolo sesto, pagina 569 e puntate il dito medio sul rigo tredicesimo: “Che è un matrimonio, in tutti i paesi del mondo, per quanto premeditato, se non un getto di dadi?”. Poi fategli una pernacchia.

Nessun commento:

Posta un commento