venerdì 26 novembre 2010

Finalmente posso vantarmi di essere d’accordo con Rosi Bindi. Il parlamentare piddino Roberto Giachetti, apprendendo che la ministra Gelmini aveva per errore votato un emendamento contro il proprio stesso decreto, aveva esclamato trionfante che si trattava di un segnale politico positivo “per tutta l’Italia che protesta”; al che la Bindi, che presiedeva temporaneamente l’assemblea al posto del capo dell’opposizione Gianfranco Fini, ha invitato Giachetti a non trarre conseguenze politiche da un errore facile a verificarsi date la distrazione e la confusione che imperversano in questi giorni a dir poco convulsi. Già che c’era, poteva aggiungere che una ministra che si vota contro sarà anche un notevole lapsus freudiano, ma che sicuramente è più facile fare una cazzata premendo un pulsante che salendo su un tetto.

Nessun commento:

Posta un commento