venerdì 20 luglio 2018

Sul Foglio di oggi mi trasformo in Massimo Recalcati e spiego le forme narcisistiche della politica di oggi: identitaria a destra, moralista a sinistra, antiautoritaria a cinque stelle. Mi è bastato rileggere un grande classico degli anni Ottanta, Narcisismo di vita, narcisismo di morte appena ripubblicato da Raffaello Cortina Editore.

mercoledì 11 luglio 2018

I libri da leggere durante le vacanze scolastiche. Sul Foglio in edicola oggi do qualche suggerimento su come non assegnarli.

martedì 10 luglio 2018

Oggi sul Foglio torna il Bar Sport in occasione delle semifinali del Mondiale: redattori e collaboratori svelano tifo e pronostici e io, con l'ottimismo che sempre mi contraddistingue, alzo bandiera bianca dichiarando che tifo Inghilterra quindi vincerà la Francia. Sul cartaceo spiego anche il perché.

giovedì 5 luglio 2018

Portare i bambini in gita al mattatoio perché vedano la verità e scelgano il veganesimo: dall'Inghilterra arriva questa proposta radicale, che sposta i termini della questione dall'etica all'ontologia. Con divertenti conseguenze che riguardano marginalmente anche i kebabbari ginevrini. Sul Foglio in edicola oggi.

giovedì 21 giugno 2018

Sul Foglio in edicola oggi il mio commento alla maturità piazzato fra il commento ai Mondiali di Marco Archetti e il commento politico di Costantino della Gherardesca.

giovedì 24 maggio 2018

L'animale scrivente. Speciale su Philip Roth sul Foglio di oggi: Annalena Benini, Mariarosa Mancuso, Mattia Ferraresi che intervista Harold Bloom, Michele Masneri e io sesto fra cotanto senno.

mercoledì 25 aprile 2018

E se le storie ambientate in un futuro distopico andassero di moda perché viviamo in un mondo postcristiano? Me lo chiedo sul Foglio in edicola oggi, parlando di Amitav Ghosh, Antoinie Volodine, Frankenstein e Antico Testamento.

venerdì 2 marzo 2018

Come è successo che la nostalgia, da sentimento tipico dei soldati svizzeri lontani da casa nel Seicento, sia diventato il rancore che secondo il Censis caratterizza gli italiani di oggi. In prima pagina, sul Foglio.

mercoledì 28 febbraio 2018

Oggi sul Foglio torna il Foglio protocollo, con un'edizione speciale: Mario Leone ha chiesto ai principali partiti quali sono i loro programmi per la scuola e io ho scritto un breve commento in cui spiego che, per capire quali saranno le vere alleanze dopo il voto, basta leggere cosa ci hanno detto dell'alternanza scuola/lavoro. Ringraziamo Pd, Fi, FdI, Lega, +Europa, Civica Popolare, Noi per l'Italia e LeU per la solerzia con cui hanno collaborato. Il Movimento 5 Stelle, curiosamente, non ha mai risposto.

martedì 27 febbraio 2018

Lasciate perdere la campagna elettorale e correte a comprare il Foglio, dove parlo di Theodor Wiesengrund Adorno profeta degli attuali brandelli di cultura pop sul web. Parlo anche di Raffaella Carrà, in effetti.

mercoledì 7 febbraio 2018

La sentenza del Consiglio di Stato contro i corsi in inglese è sia inattuale sia antistorica. Lo dice Fabio Rugge, rettore dell’Università di Pavia e responsabile Crui per l’internazionalizzazione, che intervisto sul Foglio di oggi.

martedì 30 gennaio 2018

A Berlino stanno innalzando il primo tempio di un nuovo monoteismo vago e neutro, dove si venera l’Uno per mezzo di una teologia negativa. Sul Foglio di oggi un commento alla brillante idea della House of One.

mercoledì 17 gennaio 2018

Non perdete, sul Foglio di oggi, la mia critica da sinistra a Zerocalcare - che è bravissimo, ma domenica sull'Espresso si è lasciato andare a un approccio innovativo per affrontare il neofascismo che, secondo me, può fare più danni di quanti ne risolva.

venerdì 12 gennaio 2018

Riaperta la scuola, sul Foglio di oggi torna il Protocollo: io parlo della protesta degli insegnanti meridionali, Mario Leone del concorso dei presidi, Nicola Imberti degli asili gratis e un perfido Professore misterioso del video di Benji e Fede contro il bullismo. In edicola.


martedì 19 dicembre 2017

Che me ne preme un cazzo de l’istoria - diceva un greve popolano in un sonetto del Belli. A me invece preme e come, quindi sul Foglio di oggi analizzo le direttive date dal ministro Fedeli per lo studio della materia e scopro che, no, il problema non è quel piccolo congiuntivo sbagliato.