martedì 29 gennaio 2008

Non me n'ero nemmeno accorto


Solamente stamattina, non ancora completamente sveglio, mi sono reso conto che il numero vecchio del Guerin Sportivo, il 4, quello con in copertina la schiena di Ibrahimovic - insomma, il numero che da oggi non è più possibile trovare nelle edicole e che è già diventato carta straccia per chiunque non sia un morboso collezionista della mia risma - contiene a pag.80 gli auspici del neo-ex-direttore Andrea Aloi per "Antonio Gurrado di Pavia" (vabbe'). Scrive Aloi:


Il Guerino è una grande "nave scuola". Per chi ci lavora affinando le proprie capacità e per chi lo legge impegnandosi su articoli che onorano insieme l'informazione sportiva e la qualità della scrittura. È anche il tuo caso. Felice, visto che collabori a Quasi Rete, il blog della Gazzetta che, sottolinei, "accoglie e accudisce gli orfani di Brera". D'obbligo segnalare il tuo recente contributo derbistico
.

Leggere un giornale per rilassarsi e trovarsi onusto di complimenti. Che posso volere di più? (Scrivere sul Guerino, ovviamente, ma tempo al tempo).

Nessun commento:

Posta un commento