martedì 22 giugno 2010

Che meraviglia la storia di Busi Aldo da Montichiari (BS)! Che culo essere cameriere al bar Pinguino dove andavano a prendere il caffè i signori della Adelphi! Che coraggio farsi avanti con sotto braccio il faldone dattiloscritto del primissimo Seminario sulla gioventù! Che talento riuscire a rapire l’occhio dell’editore con pagine grezze ma ben scritte! Che pertinacia ricominciare da capo il romanzo non una ma quattordici volte complessive! Che forza d’animo iniziare un nuovo Seminario sulla vecchiaia e poi mollarlo lì perché la vita non conclude! Che tenuta della pagina, che scelta di vocaboli, che prosa cristallina! E quanti scrittori italiani non sarebbero nemmeno in grado di preparare un caffè!

Nessun commento:

Posta un commento