martedì 16 novembre 2010

Sarà che sono tardo ma non riesco a capire perché un programma che si chiama Vieni via con me sia stato affidato a uno come Roberto Saviano, che ha fatto un’arte del proclamare: “Basta! Me ne vado! Me ne sto andando! Me ne andrò! Sto per andarmene! Sto quasi per uscire! Guardate che vado via! Be’, io vado. Mi dispiace, devo andare. Inizio a pensare di andarmene. Sono quasi in procinto di potermene andare” – e poi restare lì inchiavardato come l’Andreotti dei tempi migliori. (Avete ragione, è tutta invidia: a Saviano non ho mai perdonato il fatto di essermi trasferito in Inghilterra).

Nessun commento:

Posta un commento