mercoledì 9 febbraio 2011

Io quando sento quelli che mi dicono: “Che figura ci fa fare Berlusconi, chissà come ci giudicheranno all’estero”, rispondo sempre che all’estero di Berlusconi in realtà se ne fregano, o meglio sospendono ogni capacità di giudizio razionale e lo criticano per sentito dire, basta leggere gli articoli in questione e notare che sono la traduzione di un collage di pezzi della stampa progressista che poi a sua volta ritraduce il tutto in Italiano a riprova del grande sdegno suscitato da Berlusconi in ogni angolo del globo. Rispondo anche che chi lo critica d’abitudine, come fa la stampa inglese, lo critica basandosi su un cliché anti-italiano che si ripercuote ben oltre Berlusconi e affonda le proprie radici ben prima di lui. Ma d’altronde cosa posso saperne dell’estero io che vivo in Inghilterra e non godo della prospettiva privilegiata che hanno loro dall’Italia?

Nessun commento:

Posta un commento